Home |  Organismi dirigenti  |  La rete dei Circoli  |  I nostri Eletti  |  Donne democratiche  |  Articoli  |  Materiali di Comunicazione  |  Newsletter  |  Link  |  Contatti  |
Feed RSS 
  sabato 25 novembre 2017 Partito Democratico Reggio Emilia
| Congresso_2017 | Dichiarazioni | Documenti | Ambiente | Enti Locali | Feste PD | Giustizia Sicurezza | Lavoro Economia | Scuola | Diritti solidarietÓ | Parlamentari | Cons.Regionali |
Pignedoli, Incerti, Vaccari (PD): Bene Impegno del Governo a farsi promotore di azioni di maggior controllo sul sistema di bonifiche

6 aprile 2016

Pubblicato in: AttualitÓ


Oggi in commissione agricoltura al Senato è stata data risposta alla interrogazione che i senatori Pignedoli e Vaccari hanno presentato in merito alla situazione del consorzio di bonifica Emilia Centrale, depositata alla Camera anche dall'onorevole Antonella Incerti.

 "Cogliamo con soddisfazione la risposta del Governo che ha condiviso la gravità della situazione venutasi a creare a Reggio Emilia per l'elezione degli organi del Consorzio Emilia Centrale, inaspettata se si considera che parliamo di un consorzio all'interno di una regione, l'Emilia Romagna, che ha fatto un grande lavoro di riordino e riorganizzazione dei consorzi e sulla loro razionalizzazione".

Lo affermano Pignedoli, Incerti e Vaccari che proseguono "in questi anni sta crescendo il ruolo dei consorzi di bonifica in merito gestione integrata del territorio, che richiede un sistema d'intervento volto a linee e modalità maggiormente omogenee, dai sistemi di elezione degli organi, alla definizione delle fasce di contribuenza, ai sistemi di informazione delle attività. Oggi, nel Paese, aiamo di fronte ad un quadro estremamente eterogeneo, sistemi  elettorali molto differenziati nelle diverse regioni ma con un comune limite , ovvero un tasso di partecipazione dei contribuenti molto basso  La media di partecipazione alle elezioni non arriva, infatti, al 10%".

"il livello di commissariamento invece - proseguono i parlamentari democratici - è alto se si calcola che in termini di superfici riguarda il 30% dei territori di competenza. Allo stesso modo si fatica ad avere il quadro preciso del livello debitorio complessivo. Per questo si apprezza l'impegno del Governo che con la risposta espressa dal vice ministro Andrea Olivero, si è impegnato a farsi promotore delle opportune iniziative perché venga esercitato un controllo adeguato, più efficace sull'attività dei consorzi e in particolare sulla situazione debitoria, nel rispetto delle rispettive competenze, Regioni e Stato"

"Una ricognizione, da fare insieme a Regioni e ad ANBI,  diventa indispensabile - concludono Pignedoli, Incerti e Vaccari - perché i Consorzi svolgano con autorevolezza il ruolo di rilevanza pubblica che è stata loro affidata, ribadita recentemente dal Collegato Ambiente".



TAGS:
dichiarazioni |  ambiente |  enti locali |  parlamentari | 

Bookmark and Share



SCRIVI UN COMMENTO [* campi obbligatori]
Nome *
Email
Titolo *
Messaggio *
informativa sulla privacy


Codice *
Scrivi il codice visualizzato in rosso



Girafeste: scopri tutte le feste del PD dell'Emilia-Romagna

18 novembre 2017 - Matteo Renzi. Visita al Museo Casa Cervi dedicato alla storia dei movimenti contadini, dell'antifascismo e della Resistenza nelle campagne.
Agenda Appuntamenti
« Novembre 2017 »
DoLu MaMe GiVe Sa
   1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30
Ricerca nel sito
»

elettorale dichiarazioni diritti e solidarietà cons.regionali feste parlamentari lavoro e economia scuola elezioni lavoro economia feste del pd ambiente lavoro diritti solidarietà enti locali elezioni e primarie documenti feste pd giustizia sicurezza
Rassegna stampa
Il PD di Reggio Emilia su Facebook
 Partito Democratico Reggio Emilia - Via M.K. Gandhi 22 - 42123 Reggio Emilia - Tel: 0522-237901 - Fax: 0522-2379200 - C.F. 91141410356  - Privacy Policy

Il sito web di PD Reggio Emilia non utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie strettamente necessari per la navigazione delle pagine e di terze parti legati alla presenza dei "social plugin". Per saperne di più Accetto